4814875741929301
 
Wave
LOGO ANAS PNG_edited_edited_edited.png

SUCCESSIONE

DICHIARAZIONE DI SUCCESSIONE PER TUTTI I CITTADINI

La dichiarazione di successione è un adempimento obbligatorio, di natura prevalentemente fiscale, attraverso il quale viene comunicato all’Agenzia delle Entrate il subentro degli eredi nel patrimonio del defunto, e vengono così determinate le imposte dovute, sulla base del quadro normativo in vigore.

Dichiarazione di successione: come si fa e quali documenti servono

LOGO ANAS PNG_edited_edited_edited.png

La dichiarazione di successione deve essere presentata dagli eredi, dai chiamati all'eredità, dai legatari entro 12 mesi dalla data di apertura della successione, che coincide, generalmente, con la data del decesso del contribuente.

Chi deve presentare la dichiarazione di successione:

 

  • gli eredi, i chiamati all'eredità e i legatari (purché non vi abbiano espressamente rinunciato o - non essendo nel possesso dei beni ereditari - chiedono la nomina di un curatore dell’eredità, prima del termine previsto per la presentazione della dichiarazione di successione) o i loro rappresentanti legali

  • i rappresentanti legali degli eredi o dei legatari

  • gli immessi nel possesso dei beni, in caso di assenza del defunto o di dichiarazione di morte presunta

  • gli amministratori dell’eredità

  • i curatori delle eredità giacenti

  • gli esecutori testamentari.

Contribuenti esonerati:

Non c'è obbligo di dichiarazione se ricorrono contemporaneamente le seguenti condizioni:

  • l'eredità è devoluta al coniuge e ai parenti in linea retta del defunto

  • ha un valore non superiore a 100.000 euro

  • non comprende beni immobili o diritti reali immobiliari.

Queste condizioni possono venire a mancare per effetto di sopravvenienze ereditarie.

Quali documenti bisogna presentare per la dichiarazione di successione:

  • certificato di morte in carta libera per uso dichiarazione di successione;

  • Un’autocertificazione sullo stato di famiglia storico;

  • fotocopia di un documento di identità in corso di validità di tutti gli eredi;

  • fotocopia del tesserino del codice fiscale o della tessera sanitaria regionale del de cuius e di tutti gli eredi;

  • atti di provenienza delle proprietà immobiliari intestate al deceduto e/o cointestate con altri soggetti;

  • atti di donazione che il defunto ha stipulato in vita in favore di uno o più eredi;

  • documenti tecnici sugli immobili intestati al deceduto (planimetrie catastali, elaborati planimetrici, mappale, copie accatastamenti DOCFA, eventuali variazioni successive);

  • 2 copie autentiche della pubblicazione dell’eventuale testamento;

  • copia autentica del verbale di eventuale rinuncia all’eredità;

  • fattura dell’avvenuto pagamento delle spese funebri e delle spese mediche;

  • dichiarazione bancaria / postale di sussistenza e consistenza di mutui ipotecari, conti correnti, libretti, investimenti finanziari, gestioni patrimoniali, fondi comuni di investimento, azioni, obbligazioni, certificati di deposito bancari, pronti conto termine;

  • attestato con eventuali ratei di invalidità civile maturati e non riscossi dal defunto;

  • dichiarazione del datore di lavoro con indicate le indennità maturate dal lavoratore dipendente (es. mensilità, 13ma, 14ma, TFR, ferie, ecc.);

  • dichiarazione societaria di titolarità di quote e valorizzazione delle stesse (sottoscritta dal commercialista);

  • verbale di apertura delle cassette di sicurezza, redatto da un funzionario dell’Agenzia delle Entrate competente per territorio oppure da un pubblico ufficiale.

Hai bisogno di assistenza per le pratiche di successione?

Chiedi un appuntamento ai nostri consulenti!

Presso le nostre sedi c'è un consulente esperto che fornisce assistenza sulla successione.
Sulla base dei documenti presentati dagli eredi redigerà la dichiarazione di successione e la trasmetterà telematicamente all’Agenzia delle Entrate. 

 
 
 
 

Per Info e Appuntamenti